Editoria/ Senato, al via esame ddl proprietà  intellettuale opere

Condividi

Bruno: Serve equilibrio, in gioco diritti costituzionali
Roma, 22 feb. (TMNews) – Al via in commissione Giustizia al Senato l’esame del ddl in materia di ‘tutela della proprietà  intellettuale dell`opera editoriale’. Relatori, i senatori Franco Bruno (Terzo polo) e Roberto Centaro (Pdl). Su loro proposta si è deciso di ascoltare al più presto i rappresentanti degli editori, le autorità  predisposte e gli altri soggetti interessati al provvedimento.
“Il testo in esame – ha commentato Bruno – coinvolge i diritti costituzionalmente rilevanti che necessitano di approfondimenti.
Si tratta di ricercare un equilibrio tra il diritto alla tutela della proprietà  intellettuale e il diritto alla conoscenza, o se si vuole, il diritto di accesso alla rete. Non si può disconoscere che le imprese editoriali sostengono un costo per produrre articoli, inchieste ed approfondimenti vari che spesso altri, a fini di lucro, sfruttano in maniera quasi ‘parassitaria’. La questione, dunque, merita la dovuta attenzione del legislatore”.
“Il problema è ancora più complesso – ha aggiunto – come dimostra anche l’ultima vicenda dell’ipotetico canone Rai da applicare agli smartphone o ai pc qualora questi ultimi, come la Rai stessa precisa, vengano utilizzati per vedere la tv. I nuovi mezzi di comunicazione del mondo globalizzato pongono altrettante nuove domande al legislatore, non ultima – ha concluso Bruno – la rivisitazione dell’idea stessa del ‘diritto d’autore’ e del copyright concepiti in un tempo e in un contesto sociale completamente differenti da quello odierno”.