SIRIA: GIORNALISTI UCCISI; AGM, SDEGNO E PROFONDA PREOCCUPAZIONE

(AGI) – Roma, 22 feb. – “Sdegno e profonda preoccupazione” per gli eventi “sempre piu’ gravi che stanno insanguinando il paese”. E’ quanto esprime in una nota l’Agm, l’Associazione giornalisti del Mediterraneo (Agm), in relazione all’uccisione in Siria dei due giornalisti occidentali, (l’americana Marie Colvin del Sunday Times e il fotografo francese Remi Ochlik collaboratore di Le Monde Magazine, Time e il Wall Street Journal). “Il regime siriano non raccogliendo le richieste della societa’ civile dimostra ogni giorno di piu’ la propria delegittimazione di fronte al proprio popolo oltre che nei confronti della comunita’ internazionale”, dice l’Agm. “Gli ultimi accadimenti rappresentano – sottolinea – il completamento di un disegno che mira all’isolamento della Siria, colpire i giornalisti cosi’ come gli operatori della comunicazione e i blogger non potra’ che aumentare la cassa di risonanza a livello internazionale e favorire il cambiamento”. (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari