SIRIA: DA RUSSIA FERMA CONDANNA PER UCCISIONE GIORNALISTI

Condividi

(AGI/AFP) – Mosca, 22 feb. – La Russia ha condannato duramente l’uccisione di due giornalisti, l’americana Marie Colvin e il francese Remi Ochlik, in un bombardamento a Homs. Mosca si e’ detta “seriamente preoccupata” in un comunicato del ministero degli Esteri. “Questo tragico evento ancora una volta conferma la necessita’, per tutte le parti del conflitto in Siria, di porre fine alle violenze e muoversi verso un cammino politico con l’inizio di un dialogo nazionale senza precondizioni”, ha affermato il ministero degli Esteri.
Incontrando i giornalisti, il viceministro degli Esteri russo, Gennady Gatilov, ha pero’ voluto precisare che e’ prematuro incolpare il regime per la morte dei due reporter, visto che anche l’opposizione si dedica ad attivita’ violente. (AGI)