Cinema/ Sacha Baron Cohen, un dittatore agli Oscar?

Condividi

L’attore vuol presentarsi nei panni del suo ultimo personaggio
Milano, 22 feb. (TMNews) – Un ospite speciale potrebbe animare la notte degli Oscar 2012. Il 26 febbraio, infatti, durante la cerimonia della consegna delle ambite statuette, potrebbe approdare sul palco del Kodak Theatre Sacha Baron Cohen nei panni del `dittatore’, l’ultimo suo personaggio cinematografico. I piani dell’attore britannico sono stati svelati da una fonte all’Hollywood Reporter. Cohen, che è stato invitato alla premiazione in quanto parte del cast di Hugo Cabret, la pellicola di Scorsese candidata all’Oscar come miglior film, potrebbe dunque sfilare sul red carpet in una veste assolutamente inedita.
Una trovata pubblicitaria che potrebbe non trovar d’accordo l’Academy, preoccupata che Cohen catalizzi su di sé l’attenzione dei media. E non sarebbe la prima volta: l’attore londinese, nel 2006, per lanciare il suo mokumentary `Borat’, si presentò al Toronto Film Festival travestito dal suo alter ego giornalista, su un carro trainato da `donne contadine del Kazakistan’, al centro del suo film. Nel 2009, invece, atterrò seminudo sul palco degli Mtv Music Awards nei panni di Bruno, il gay appassionato di moda protagonista dell’omonima pellicola. Domenica potrebbe essere la volta del `dittatore’, un incrocio tra Gheddafi e Saddam Hussein che si oppone all’introduzione della democrazia nel suo Paese. Il film, prodotto dalla Paramount, uscirà  nelle sale l’11 maggio.