Marche: Regione, spazio territorio a Los Angeles Italian Film Festival

Condividi

(ASCA) – Ancona, 22 feb – Marche alla ribalta al Los Angeles Italian Film Festival 2012, in corso dal 19 al 25 febbraio, nella settimana cruciale che precede la consegna degli Oscar. Lo annuncia una nota della Regione, nella quale si evidenzia che ad esserne protagonisti sono il Presidente dell’evento Pupi Avati – regista bolognese con cittadinanza onoraria marchigiana – Dante Ferretti e la cittadina di Piobbico interprete ”in incognito” di ”Benvenuti al Nord”. Le Marche e il loro territorio, si legge, saranno un filo rosso che leghera’ i vari eventi, di fronte ad un pubblico formato da personalita’ dello spettacolo italiano, statunitense e internazionale, dando cosi’ ragione all’impegno profuso dalla Regione e da Marche Film Commission nel sostegno alla produzione cinematografica e audiovisiva. Il 24 febbraio sara’ proiettato il documentario ”Dante Ferretti: scenografo italiano”, diretto da Gianfranco Giagni, prodotto da Cinecitta’ Studios, Nicomax Cinematografica, Combo e realizzato con il sostegno di Marche Film Commission, gia’ presentato in anteprima dalla Regione Marche al Festival del Cinema di Venezia del 2010. Il 25 febbraio, la cerimonia in onore di Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo (ai quali e’ dedicata la copertina del catalogo del Festival) che riceveranno da Pupi Avati il riconoscimento ”Italia Excellence Award 2012”. A seguire, sara’ ripetuta la proiezione del documentario dedicato alla figura di Ferretti con immagini del territorio marchigiano e con l’accompagnamento musicale dell’Inno delle Marche di Giovanni Allevi. Pupi Avati presentera’ invece l’ultimo film ”Il cuore grande delle Ragazze” Produzione Due A, girato quasi interamente nel territorio fermano e maceratese, oltre al documentario sulla sua quarantennale carriera dal titolo ”Un poeta fuori dal coro” di Adriano Pintaldi. Il Festival dedicato al cinema italiano, ricordera’ anche un film che, insieme a ”Benvenuti a Sud”, ha creato il ”caso italiano” degli ultimi tempi, quel ”Benvenuti al Nord” di Luca Miniero che ha visto troupe e cast ”occupare” la cittadina di Piobbico per una settimana di riprese dedicate ad alcune scene corali.