Facciamo parlare le persone

Condividi

Cambiare casa significa un po’ anche cambiare vita. È vero per le persone, ma vale anche per le aziende. Lo dimostra il caso di Microsoft Italia, presente nel nostro Paese da oltre 13 anni, 800 dipendenti, la maggior parte dei quali concentrati nella sede centrale di Milano. L’estate scorsa la società , guidata dall’amministratore delegato Pietro Scott Jovane, ha trasferito la sede dal vecchio palazzo di Milano San Felice, dov’era finora ospitata, in un nuovo modernissimo complesso di acciaio e cristallo, disegnato da due architetti spagnoli, Ricardo Flores ed Eva Prats. Costruito in mezzo al verde del Parco Agricolo Sud, nel comune di Peschiera Borromeo, a un paio di chilometri dall’aeroporto di Linate, l’Innovation Campus – come è stato battezzato – non è solo uno spazio di lavoro ma anche un luogo di incontro e di relazione con i partner e i clienti della multinazionale americana dell’informatica.
Cambiare sede ha significato per Microsoft cambiare quindi anche l’approccio con i suoi referenti esterni, oltre che con i dipendenti, ‘coccolati’ con mille attenzioni, dal ristorante al servizio lavanderia, dalla palestra all’asilo nido. Non è un caso che al trasloco abbia fatto seguito una riorganizzazione della struttura di comunicazione e marketing, ripensata per esprimere al meglio i nuovi valori e le nuove strategie del gruppo.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 425 – febbraio 2012