da condirettore a direttore della ‘Tgr’ Rai

“Sono di Somma Lombardo in provincia di Varese, il che dice tutto”, esordisce Alessandro Casarin neo direttore della Tgr, la testata d’informazione regionale della Rai. E ti viene subito da replicare che, allora, è vero che è leghista. “Ma no, come Mario Monti dico: sono di Varese. Non ho in tasca alcuna tessera di partito e posso tranquillamente dire che nei 25 anni passati in questa azienda mi sono fatto proprio tutti gli scalini professionali”, anche per rispondere alle   polemiche   seguite alla sua nomina e alla conferma al Tg1 del suo predecessore Alberto Maccari (per protesta Nino Rizzo Nervo si è dimesso dal Cda della Rai).
Casarin si è insediato il 13 febbraio a capo di una megastruttura, di cui era condirettore da due anni, che in 22 sedi comprende 800 giornalisti. “È la più grande redazione d’Europa”, spiega, “per realizzare i telegiornali per le 20 regioni che hanno gli stessi spazi informativi”.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 425 – febbraio 2012

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

AUTOPROMO AUTOPROMOZIONALE Banco BPM Campagna Charity Aprile 2020

AUTOPROMO AUTOPROMOZIONALE Banco BPM Campagna Charity Aprile 2020

Giuseppina Di Foggia, country senior officer per l’Italia e Malta di Nokia

Giuseppina Di Foggia, country senior officer per l’Italia e Malta di Nokia

AUTOPROMO INTESA 24 APRILE al 1° MAGGIO

AUTOPROMO INTESA 24 APRILE al 1° MAGGIO