Eni dal cinema d’autore a Sanremo

Condividi

Una miniera senza fondo, ricca di documenti, film e fotografie, l’archivio dell’Eni da cui ogni tanto vengono pescati dei pezzi pregiati per contribuire alla lunga e articolata campagna di comunicazione sulla storia del gruppo e i valori del brand organizzata dalla direzione comunicazione e relazioni esterne diretta da Stefano Lucchini. Fa parte di questo filone la pubblicazione del libro di Giulio Latini ‘L’energia e lo sguardo. Il cinema dell’Eni e i documentari di Gilbert Bovay’ pubblicato dall’editore Donzelli, e presentato a Roma il 22 febbraio. Un libro che racconta il lavoro del cineasta francese che su commissione dell’Eni girò negli anni Sessanta una serie di documentari nelle terre d’Africa e del vicino Oriente in un momento della cosiddetta decolonizzazione. Opere quali ‘Oduroh’ (1964), ‘Gli uomini del petrolio’ (1965) e la trilogia ‘Africa: nascita di un continente’ (1968) tutte comprese, in versione integrale, nel dvd allegato al libro, che testimoniano gli sforzi concreti degli uomini dell’Eni in quei Paesi per instaurare un rapporto con quell’umanità  ‘diversa’. La trilogia ‘Africa: Nascita di un continente’ è stata appena ri-proiettata all’interno del ‘Los Angeles, Italia Film, Fashion and Art Fest 2012’ di cui Eni è da diversi anni partner.
Di tutt’altro genere la presenza in termini di comunicazione dell’Eni al Festival di Sanremo 2012 per presentare le offerte   di Eni Gas e Luce e per i carburanti con ‘Eni station. C’è un mondo dentro’. Per i siparietti delle telepromozioni, presentate dallo stesso conduttore del Festival Gianni Morandi, la direzione pubblicità  dell’Eni, affiancata dall’agenzia Tbwa, ha messo in pista per la creatività  – secondo la formula dello storytelling, animazioni digitali e grafica 3d – il collettivo degli ‘Hello, Savants!’, un gruppo di sette giovani artisti italiani di nascita e olandesi di adozione (Rocco Pezzella, Marco Galmacci, Francesco Castellani, Ubi De Feo, Andrea Staiano, Stefano Paron e Cristiano Nicolini), affiancati per i testi dall’eclettica Ilaria Bernardini (libri e sceneggiature per cinema e tivù, speaker e coautrice di programmi di successo per La7 e Mtv).

L’articolo è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 425 – febbraio 2012