CONSULTA: QUARANTA, DA MEDIA ATTACCHI E RICOSTRUZIONI INESATTE

Condividi

(AGI) – Roma, 23 feb. – “In questi ultimi tempi si e’ assistito al ripetersi di attacchi alla Corte nel suo complesso o a singoli giudici, nonche’ alla pubblicazione di ricostruzioni, tra l’altro generalmente inesatte delle discussioni che si svolgono all’interno della camera di consiglio”. E’ quanto ha detto il presidente della Corte Costituzionale Alfonso Quaranta, parlando dei rapporti tra la Corte e l’informazione giornalistica. Alla luce di cio’, nella sua relazione sulla giurisprudenza costituzionale del 2011, Quaranta ha voluto precisare che “le decisioni della Corte sono sempre frutto di una valutazione collegiale, basata esclusivamente sul confronto diretto di argomentazioni giuridiche” e “nessuna in condizione di conoscere o predeterminare l’esito in una discussione in camera di consiglio e, tantomeno, prevedere il contenuto di future decisioni”. Inoltre, ha sottolineato il presidente, “insinuazioni aventi a oggetto la Corte o singoli suoi componenti non hanno avuto, non hanno e non avranno mai alcuna incidenza sul sereno ed indipendente esercizio della giurisdizione costituzionale”. L’auspicio di Quaranta, dunque, e’ che “gli organi di stampa, la cui funzione e’ certamente essenziale nell’ordinamento democratico, si basino sempre su dati controllati e verificati, pur nell’esercizio del sacrosanto diritto di critica, anche aspra, delle decisioni della Corte; critiche – ha concluso il presidente – che ben possono essere utili alla Corte stessa per le sue successive valutazioni e decisioni”. (AGI)