INTERNET: GOOGLE E ATENEO PONTIFICIO INSIEME PER ETICA WEB

Condividi

MASTER ‘URPA’ ROMA; GOOGLE,CHIESA HA COMPRESO POTENZIALITA’ RETE

(ANSA) – ROMA, 23 FEB – Nasce una “santa alleanza” nel mondo digitale tra Google e Chiesa: nella missione di formare le nuove generazioni di utenti internet alla responsabilità  e alla crescita professionale, il colosso di motori di ricerca del web ha deciso, infatti, per la prima volta, di collaborare con un ateneo pontificio, l’Ateneo Regina Apostolorum di Roma, nella realizzazione di un master in comunicazione. “Se si vuol rendere l’Italia internet friendly e capace di cogliere le opportunità  di imprenditorialità  sul web, non si può che partire dalle università  – ha spiegato Giorgia Albetino di Google – e, tra gli atenei con cui collaboriamo, non escludiamo quelli pontifici perché la Chiesa ha avuto una comprensione incredibile del ruolo e delle potenzialità  di internet, tanto che il Vaticano ha un proprio canale YouTube”. L’obiettivo dei corsi sarà  quello di educare a un uso sicuro della rete e di proporre internet come luogo della promozione dei valori e delle idee: “Non esiste un mondo reale e un mondo virtuale – ha detto il fondatore di Key4Biz Raffaele Barberio, docente del master – Internet non è la metafora della società , è la società “. Il nuovo “Umanesimo” del web, “capace di coniugare l’uso di internet con etica, responsabilità  individuali e sociali, sicurezza, tutela della privacy”, è partito dalle W.W.W. (Web Wired Women), dell’ateneo che hanno chiesto direttamente ai colossi del mondo digitale di aiutarle a formare un primo gruppo di persone che potesse realizzare la sfida. Google ha risposto positivamente ed è nato così il Master in Comunicazione e New Media che, tra i docenti, prevede personalità  provenienti, oltre che da Google, da Key4Biz, Microsoft, Facebook, W3C. Non mancheranno professori di bioetica, esponenti della polizia postale, video artisti. Rispetto ai valori, “ci approcciamo in maniera laica – ha precisato Giorgia Albetino – il tema centrale è quello della responsabilità  individuale cioé quello di insegnare a individuare i rischi e a cogliere le opportunità  di business”. (ANSA).