WikiLeaks/ Israele avrebbe distrutto sito nucleare iraniano

Condividi

E-mail di Stratfor: ma per esperti notizia poco credibile
Roma, 27 feb. (TMNews) – Un commando delle forze speciali israeliane, appoggiato da milizie curde, avrebbe distrutto un impianto nucleare in territorio iraniano: è quanto si legge in una comunicazione interna dell’agenzia per la sicurezza Stratfor il cui contenuto è stato diffuso dal sito di WikiLeaks.
Come riporta il quotidiano israeliano Ha’aretz, si tratterebbe di oltre cinque milioni di e-mail che coprono il periodo che va dal 2004 al 2011, “rubate” grazie agli hacker dell’organizzazione Anonymous.
Lo scambio di e-mail risale al novembre del 2011, dopo la notizia di un’esplosione in una base missilistica nei pressi di teheran: secondo uno degli esperti si sarebbe tarttato di una disinformazione iraniana dopo che un commando israeliano aveva già  distrutto delle infrastrutture legate al programma nucleare settimane prima. In un altro messaggio tuttavia un secondo esperto riteneva la tesi infondata e non dava alcuna credibilità  alla notizia, ottenuta da una fonte iraniana.