Internet/ Manifestazioni in tutta Europa contro accordo Acta

Condividi

Ma partecipazione in calo rispetto a manifestazione 11 febbraio
Berlino, 25 feb. (TMNews) – Diverse migliaia di persone hanno manifestato oggi in tutta Europa, soprattutto in Germania, Austria e Francia, contro l’Acta (Anti-Counterfeiting Trade Agreement), l’Accordo internazionale contro la contraffazione, denunciato da molti internauti come una “minaccia alle libertà “.
Oltre 4mila persone sono scese in piazza in Germania, 3mila in Austria, 650 a Parigi, una mobilitazione ridimensionata rispetto a quella dell’11 febbraio in tutta Europa.
Negoziato tra l’Ue, gli Usa, il Giappone, Canada, Nuova Zelanda, Australia, Singapore, Corea del Sud, Marocco, Messico e svizzera, l’Acta mira a contrastare la contraffazione di merci e servizi e la pirateria informatiche e a tutelare il copyright, a proprietà  intellettuale e i brevetti su beni e servizi nelle attività  sulla rete internet (per esempio la vendita online di medicinali o il ‘download’ illegale di musica e film). E’ stato siglato il mese scorso a Tokyo da 22 dei 27 Stati membri dell’Ue, Italia compresa (mancano all’appello Cipro, Estonia, Germania, Olanda e Slovacchia).
Sotto pressione, la Commissione Ue ha deciso tre giorni fa di adire la Corte europea di Giustizia per verificare se l’accordo sia compatibile con il diritto comunitario, e in particolare con la tutela dei diritti fondamentali di espressione e d’informazione, dei dati personali e delle altre libertà  civili sancite dai Trattati Ue.