TV: BAUDO, NON L’HO MAI STIMATO E NON CREDO PIU’ ALL’AUDITEL

Condividi

(AGI) – Roma, 27 feb. – “Ho avuto sempre un rapporto molto difficile con l’Auditel, e’ una cosa che non ho mai stimato. Non l’ho mai considerata una cosa seria e questo fin da subito”.Cosi’ Pippo Baudo a ‘WIDG – La tv che vorrei’, la settimana di discussione sul web sulla qualita’ televisiva, con 25 blog e forum a tema televisivo che producono contributi sul tema. Baudo racconta la sua esperienza con l’Auditel: “Ricordo agli inizi, prima ovviamente di Auditel, in cui si raccoglievano questi dati attraverso dei quaderni che venivano consegnati alle famiglie e dai cui poi si traevano i risultati di ascolto dei vari programmi”. “Io non credo piu’ all’Auditel – aggiunge – e’ sempre stato un indice di quantita’ ed io credo che un programma possa anche essere visto da tante persone ma la cosa non equivalga automaticamente ad un suo gradimento. Uno puo’ guardare un programma e rimanerne schifato”. (AGI)