Trovata opera inedita Charlotte Bronte, dedicata a uomo sposato

Condividi

Trovata in museo Bruxelles, “L’ingratitude” scritta in francese
Roma, 29 feb. (TMNews) – Da quasi cent’anni non se ne aveva più traccia e invece al Museo Reale di Mariemont di Bruxelles è stata ritrovata una novella che Charlotte Bronte (1816-1855) scrisse per un uomo sposato, il suo tutore Costantin Heger, quando soggiornò nella capitale belga. Ora “L’ingratitude” (“L’Ingratitudine”) sarà  pubblicata per la prima volta. Il manoscritto, in lingua francese, è stato postato oggi sul sito della London review of books (Lrb) e uscirà  domani in versione cartacea. L’autrice di Jane Eyre (1847) scrisse la storia quando aveva 25 anni e lavorava nella pensione della moglie del tutore di cui si era invaghita e che insegnava anche alla sorella Emily. La novella, datata 16 marzo 1842, racconta la storia di un giovane, “l’ingrato” appunto, che fugge dal padre amoroso per cercare delle avventure, ma il finale non sarà  dei più felici. A scoprire il romanzo è stato un architetto che vive a Bruxelles, Brian Bracken. Della storia – secondo l’architetto che l’ha ritrovata – si era sentito parlare l’ultima volta nel 1913, quando il testo era stato venduto a un ricco collezionista dal figlio di Heger, Paul: “Contiene una serie di errori, soprattutto errori di ortografia e tempi non coniugati correttamente – ha scritto Brian Bracken sul sito della London review of books http://www.lrb.co.uk/v34/n05/charlotte-bronte/lingratitude – lui (il tutore, ndr) spesso restituiva i manoscritti radicalmente rivisitati, purtroppo in questa copia dell’Ingratitude non ci sono commenti”. La scrittrice si innamorò di Heger durante il suo secondo soggiorno a Bruxelles. Nel 1844 però ne aveva abbastanza del suo lavoro come insegnante di inglese nella pensione gestita dalla moglie di lui, Claire Zoe Parent, e se ne andò dalla capitale belga.