INTERCETTAZIONI: SCHIFANI, VANNO REGOLAMENTATE AL PIU’ PRESTO

(AGI) – Roma, 13 mar. – “Il rapporto stampa-intercettazioni va regolamentato al piu’ presto”. Lo ha detto il presidente del Senato, Renato Schifani, intervenendo alla presentazione del volume ‘Sette anni di protezione dati in Italia. Un bilancio e uno sguardo al futuro’ al palazzo della Minerva. “Credo sia ormai – ha sottolineato – il tempo delle decisioni”. “E’ il Parlamento – ha proseguito – che deve definire il punto di bilanciamento tra valori costituzionali egualmente meritevoli di tutela e individuare il giusto equilibrio. Quel equilibrio che ancora oggi non troviamo nella diffusione di intercettazioni ambientali o telefoniche che sistematicamente violano la sfera privata e direi intima dell’individuo”. Schifani ha sostenuto che “non deve essere piu’ consentito di indugiare, come spesso avviene, su episodi che non solo non riguardano soggetti indagati o imputati ma che non sono funzionali alle notizie che meritano di essere diffuse. Sono particolari – ha aggiunto il presidente del Senato – che possono distruggere la vita della persona senza alcun fine se non quello di soddisfare la curiosita’ morbosa del lettore”. “Occorre contemperare – ha proseguito – due valori di rango costituzionale: quello della persona e il doveroso esercizio del diritto di cronaca. Una informazione responsabile deve mettere al primo posto il rispetto delle persone, in particolare della loro dignita’ e autonomia, e deve saper costruire un nuovo rapporto di fiducia e di credibilita’ con l’opinione pubblica”. “Il processo mediatico – ha osservato Schifani – che si celebra prima ancora di quello giudiziario, rischia infatti di consegnare all’opinione pubblica colpevoli che poi i fatti dimostrano non essere tali. E danneggia oltre misura l’individuo, la sua immagine, la sua dignita’. Dobbiamo tutti fermarci a riflettere – ha concluso – sul significato di una deriva cosi’ poco consona ad un Paese civile”. (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi