MODA: APPELLO DI VOGUE CONTRO SITI ANORESSIA APRITE UN BLOG!

DIRETTORE MAGAZINE, FRANCA SOZZANI, LOTTA A CHI INCITA

(ANSA) – ROMA, 6 APR – Vogue Italia lancia un appello per combattere la diffusione dei disturbi dell’alimentazione sul web: “aprite un vostro blog per combattere i siti pro-anoressia e pro-bulimia”. Il direttore del magazine, Franca Sozzani, durante il suo speech ad Harvard dello scorso 2 aprile, aveva sottolineato come “la lotta contro i suddetti siti possa essere più efficace solo con un impegno condiviso e diffuso. I problemi legati ai disordini alimentari sono spesso causati da solitudine e stress”. “Il pericolo e la nocività  dei siti che promuovono anoressia e bulimia – aggiunge oggi il direttore – risiedono nell’illusione che creano di poter trovare delle risposte a un disagio, concorrendo a provocare seri danni fisici e psicologici”. La sfida di Vogue con il suo appello “é fornire un’alternativa reale” spiega una nota dell’ufficio stampa del giornale. Vogue ha deciso di rendere concreto il suo aiuto partendo proprio dai suoi lettori e dai numerosi utenti del suo sito: dopo la petizione contro i siti pro-ana e pro-mia – che ha raccolto oltre 10mila firme – Vogue.it invita tutti alla creazione di un blog – o di una sezione dedicata all’argomento per coloro che già  ne posseggono uno, in cui poter discutere di disturbi alimentari, in cui provare ad aiutare e supportare i giovani che soffrono di anoressia e bulimia, fornendo consigli pratici per sostenerli. Vogue.it esorta a creare una community e s’impegna a creare una mappa di geolocalizzazione di tutti i blog aperti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)