Microsoft/ Investe 300 milioni in settore ebook Barnes & Noble

Windows 8 includerà  un’applicazione Nook
New York, 30 apr. (TMNews) – Microsoft sbarca nel mercato editoriale. Il colosso informatico di Rendmond ha investito 300 milioni di dollari nel settore ebook della catena di librerie Barnes & Noble, che produce il lettore di libri elettronici Nook, diretto concorrente del Kindle di Amazon. La partnership, secondo alcuni esperti e investitori, potrebbe portare Barnes & Noble alla separazione del business digitale da quello tradizionale.

Microsoft, come spiega il Wall Street Journal, avrà  il 17,6 per cento nella nuova società  frutto della partnership. Una delle prime conseguenze dell’accordo tra le due aziende sarà  l’inclusione di un’applicazione Nook in Windows 8, atteso entro la fine del 2012, che conferma l’interesse del colosso di internet nell’ebook reader di Barnes & Noble. L’alleanza rappresenta la fine delle tensioni tra le due società , che negli ultimi mesi erano arrivate ai ferri corti su questioni legate alla proprietà  intellettuale.
Microsoft aveva infatti portato in tribunale la catena di librerie accusandola di avere violato alcuni dei suoi brevetti.
Ma, trovato l’accordo, le due aziende hanno annullato il ricorso in tribunale.
Barnes & Noble punta a sfruttare il sistema operativo di Microsoft per aumentare le vendite di Nook in tutti i Paesi dove è diffuso Windows. “L’investimento di Microsoft e la nuova collaborazione ci permetteranno di espande il business”, ha spiegato William Lynch, amministratore delegato di Barnes & Noble.
Barnes & Noble cerca così di guadagnare terreno con i colossi del settore, Apple e Amazon. Gli investimenti massicci per aumentare la quota di mercato di Nook hanno inciso significativamente sulle casse della società . A febbraio ha fatto sapere che nel terzo trimestre fiscale il business digitale ha segnato una perdita di 93,7 milioni di dollari, dal rosso di 50,5 milioni dell’anno precedente.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)