Sony/ Crolla a minimi 30 anni in Borsa dopo perdite da record

Fattura 80% all’estero e economia avanzate rallentano

Tokyo, 11 mag. (TMNews) – Sony a picco in Borsa, dove finisce ai minimi da oltre 30 anni all’indomani della diffusione di disastrosi dati di bilancio accompagnati da previsioni che lasciano i mercati molto scettici sul gruppo. Tra il rallentamento dell’economia e della domanda globale, i deprezzamenti di euro e dollaro sullo yen giapponese e una concorrenza sempre più esacerbata, Sony ha chiuso l’anno fiscale con un nuovo record negativo di perdite: una voragine da 4,5 miliardi di euro che ha risentito anche di pesanti oneri fiscali.

Sull’anno fiscale in corso il gigante dell’elettronica si attende un ritorno all’utile, seppure limitato. Tuttavia realizza l’80 per cento del suo fatturato all’estero, e gli indebolimenti dei paesi avanzati, assieme ai dati di bilancio appena pubblicati – sono stati diffusi ieri dopo la chiusura di Tokyo – oggi sono stati giudicati molti negativamente in Borsa: le aizoni della società  sono crollate del 6,34 per cento a 1.135 yen, minimo dal 1980.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)