Mediacontech: utile pretasse 1* trim sale a 2,6 mln (2,5 mln 1* trim 11)

MILANO (MF-DJ)–Mediacontech ha chiuso il primo trimestre 2012 con un utile pretasse pari a 2,6 mln euro, in aumento rispetto ai 2,5 mln registrati nello stesso periodo del 2011.

Il fatturato, spiega una nota, si attesta a 31,9 mln euro (32,2 mln in 2011) e l’Ebitda ha raggiunto il 19% in linea con lo stesso periodo del 2011 (19,2%). In termini omogenei, senza considerare la societa’ Videe ceduta il 26 maggio 2011, il fatturato di gruppo presenta un incremento del 5,3% rispetto al 1* trimestre 2011 e l’Ebitda evidenzia un miglioramento di 8,8%. L’Ebit e’ di 3,4 mn (3,3 mln i n 2011), mentre gli investimenti sono di 3,7 mln (3,5 mln in 2011).

L’indebitamento finanziario netto e’ pari a 50,6 mln (52,6 mln al 31 marzo 2011 e a 50,3 mln a dicembre 2011).

Secondo la societa’ l’evoluzione della gestione per il 2012 dovrebbe beneficiare di buoni livelli di operativita’ del settore Broadcast&Digital Media e del miglioramento del settore Advertising&Entertainment, pur permanendo i rischi legati al peggioramento dello scenario economico-finanziario. L’attivita’ riflettera’ anche la presenza del gruppo in importanti eventi sportivi internazionali nel corso del secondo e terzo trimestre.

L’a.d. Enzo Basalotti ha rinunciato a tutte le deleghe ricevute dal Cda con decorrenza dalla data in cui si terra’ la prossima riunione e comunque non oltre il 18 maggio 2012.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti