Giornalisti:dal 26 al 29 ottobre si vota nuovo cda fondo pensione

(AGI) – Roma, 13 giu. – Si svolgeranno dal 26 al 29 ottobre prossimi le elezioni per il rinnovo del Consiglio di amministrazione e del Collegio dei Sindaci del Fondo Pensione Complementare dei Giornalisti Italiani. Lo ha deliberato il Consiglio di amministrazione del Fondo nella riunione di due giorni fa sulla base del regolamento elettorale stabilito dalle fonti istitutive. Il Consiglio di amministrazione ha anche provveduto alla nomina del seggio elettorale, presieduto da Sergio Monetti, presidente del Collegio dei Sindaci, coadiuvato da Romano Bartoloni, Fiorella Cavanna e Marco Gardenghi. (AGI) Vic (Segue)
Tutti i giornalisti italiani iscritti al Fondo saranno chiamati ad eleggere 6 componenti del Consiglio di amministrazione e 2 componenti del Collegio dei Sindaci. Il voto si potra’ esprimere scegliendo tra le candidature che dovranno pervenire all’ufficio elettorale, costituito presso la sede del Fondo, entro il 10 settembre 2012. Singole candidature o liste di candidati dovranno essere sottoscritte da almeno 250 giornalisti iscritti al Fondo alla data del 31 luglio 2012. Sono candidabili tutti coloro che abbiano i requisiti di onorabilita’ e professionalita’ previsti dalla legge. (AGI) Vic

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo