RAI STORIA: ITALIA IN 4D, ANNI ’60 CUORE MATTO

Condividi
ROMA (ITALPRESS) – “Anni ’60: Cuore Matto” e’ il titolo del nuovo appuntamento con “Italia in 4 D”, la trasmissione di Rai Educational, in onda mercoledi’ 4 luglio alle23 su Rai Storia, Digitale Terrestre e Tivu’ Sat. Si parlera’ di Barnard e il primo trapianto di cuore. Nell’anno in cui Little Tony spopola in Italia con la canzone Cuore matto, il 1967, il cardiochirurgo Cristian Barnard esegue a Citta’ del Capo il primo trapianto di cuore della storia, subito seguito da altri medici, spostando in avanti le frontiere della scienza e della tecnica e diventando in un attimo un divo planetario.

Oggi che i trapianti sono interventi chirurgici quasi di routine appaiono buffe e singolari le discussioni che allora nacquero, anche in ambiente scientifico, intorno al primo trapianto di cuore, al punto che molti si domandarono polemicamente se non fosse prematuro quel tentativo, se il progresso della scienza non fosse stato condizionato dalla brama di successo di qualche chirurgo-divo. E’ lecito usare l’organo di una persona per salvarne un’altra, ci si chiedeva dopo quell’intervento? E se non fosse morta davvero? Il cuore di un altro trasformera’ la personalita’ del trapiantato? Parte di una persona continuera’ a vivere dentro un’altra? Provera’ a rispondere lo storico Emilio Gentile.
(ITALPRESS).