Google blocca vendita armi su suo portale di commercio online

Condividi

Proteste degli appassionati, plauso di chi vuole rigidi controlli

Washington, 4 lug. (TMNews) – Google ha deciso di bloccare la vendita di armi sul suo portale di commercio online, provocando l’ira di appassionati del settore e il plauso di associazioni e sostenitori del controllo sulla vendita delle armi.

Alla voce “Google shopping” non è più possibile fare pubblicità  di “armi od oggetti capaci di provocare ferite”. Il divieto, ha fatto sapere il gigante di internet, vale per armi, munizioni e bombe.

In un comunicato della potente lobby americana “National Rifle Association” si afferma che “Google ha adottato una nuova politica discriminatoria” sulle armi da fuoco e le munizioni. La decisione è stata invece apprezzata da chi chiede un rigido controllo sulla vendita delle armi. “Un plauso a Google che ha agito per limitare la vendita delle armi. internet è una risorsa ben conosciuta per i criminali”, ha dichiarato Daniel Vice, legale del gruppo Brady Center.

(fonte afp)

Coa