Italtel/ Sindacati: Azienda dichiara 500 esuberi, inaccettabile

Condividi

Il 31 luglio nuovo incontro al ministero dello Sviluppo economico

Roma, 6 lug. (TMNews) – Si è concluso l`incontro al ministero dello Sviluppo economico tra Fim, Fiom, Uilm e Italtel Italia.
L`azienda ha dichiarato un esubero di un dipendente ogni tre per il gruppo. Ciò significa 500 esuberi su 1.580 dipendenti. Ha annunciato inoltre che esistono delle criticità  per il mantenimento delle sedi del gruppo di Castelletto (Mi) e Carini (Pa).

Per i sindacati “quanto dichiarato oggi dall`ad di Italtel è inaccettabile. Il piano di ristrutturazione proposto dall`azienda è del tutto negativo. Non presenta alcuna progettualità  industriale né prospettiva, ma solo tagli del personale e delle sedi senza alcuna prospettiva per il futuro”.

Per il 31 luglio è previsto un nuovo incontro al ministero.
“Chiederemo – aggiungono i sindacati – l`intervento del Governo sia per Italtel che per tutto il settore delle telecomunicazioni, un settore strategico per il paese su cui bisogna intervenire subito per ridargli una prospettiva”.

Vis