Cinema: Spider-Man supera i 4 miloni di euro nei primi 5 giorni

(ASCA) – Roma, 9 lug – 4.490.262 euro e’ l’incasso di ”The Amazing Spider-Man” nei primi cinque giorni di programmazione, seguito da ”Il dittatore” che al quarto week end ha superato i due milioni di euro. Tra gli ultimi film usciti si piazza al quarto posto ”Quell’idiota di nostro fratello” (98 mila euro nei primi cinque giorni di programmazione), al quinto ”Cena tra amici” (73 mila euro nel week end). Non rientra nella top ten ”The way back” (14* con 18 mila euro). Gli incassi del week end (Dati Cinetel). 1) The Amazing Spider-Man, 2.717.704 euro, Tot. 4.490.262 euro. 2) Il Dittatore, 160.845, Tot. 2.124.907. 3) Chernobyl Diaries – La mutazione, 78.818 Tot.617.204. 4) Quell’idiota di nostro fratello, 75.023 Tot.98.252. 5) Cena tra amici, 73.009, Tot. 73.009. 6) L’amore dura tre anni, 42.100 Tot. 193.509. 7) Lorax – Il guardiano della foresta, 40.696 Tot.1.760.550. 8) La Cosa, 36.694, Tot. 171.172. 9) Men In Black 3, 36.493, Tot. 6.145.542. 10) Rock of Ages, 32.285, Tot. 438.447.
cm/sam/

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo