Rai/ Ascolti tv di venerdì 6 luglio

Roma, 7 lug. (TMNews) – La programmazione di Rai1 prevedeva ieri, venerdì 6 luglio, in prima serata il film drammatico “La straniera”, che è stato visto da 2 milioni 774mila spettatori con uno share del 15.17. Sempre in prima serata, su Rai2, sono stati proposti 2 episodi della serie “N.C.I.S-Unità  anticrimine” che hanno ottenuto rispettivamente 2 milioni 23mila spettatori pari al 10.19 di share e 2 milioni 162mila spettatori, share dell`11.22. A seguire l`episodio della serie “Brothers&Sisters” ha totalizzato 1 milione 135mila spettatori, share del 7.06. Su Rai3 il programma “La grande storia” ha raggiunto 1 milione 398mila spettatori e uno share del 7.53.

Il preserale se lo aggiudica il game show “Reazione a catena”, che è stato seguito nella prima parte da 2 milioni 297mila spettatori (21.16%), saliti nella seconda parte a 3 milioni 57mila con il 21.35 di share.

Da segnalare su Rai1 i buoni ascolti del programma condotto da Paolo Limiti “E state con noi”, che è stato apprezzato da 1 milione 559mila spettatori con uno share del 13.32 e di “Verdetto finale” con 1 milione 511mila spettatori, share dell`11.17.

Complessivamente le reti Rai si aggiudicano la prima serata con 7 milioni 629mila spettatori (39.60 %), la seconda serata con 3 milioni 131mila spettatori (33.52 %) e l`intera giornata con 3 milioni 75mila spettatori (37.75 %).

Red-Ral

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi