Cinema/ E’ morto Ernest Borgnine, premio Oscar nel 1956

Interprete di “Da qui all’eternità ” e “Quella sporca dozzina”

Roma, 9 lug. (TMNews) – E’ morto a Los Angeles a 95 anni Ernest Borgnine, attore di origini italiane, premio Oscar nel 1956 con il film “Marty, vita di un timido”. Borgnine, che in realtà  si chiamava Borgnino ed era figlio di un piemontese e di una modenese, aveva partecipato a film come “Da qui all’eternità “, accanto all’altro “italiano di Hollywood”, Frank Sinatra, e al capolavoro di guerra “Quella sporca dozzina”. Aveva mantenuto sempre un legame con l’Italia, dove, tra l’altro, fu chiamato nel ’77 da Zeffirelli per la parte del centurione in “Gesù di Nazareth”. In Italia era tornato per uno dei suoi ultimi film, nel 2006, “La cura del gorilla”, accanto a Claudio Bisio e Stefania Rocca.

Borgnine debuttò nel ’49 a Broadway nella commedia “Harvey”, nel 1951 si trasferì a Los Angeles e già  nel ’53 prese parte a film come “Da qui all’eternità “. Da quel momento iniziò una lunghissima carriera che lo portò a recitare fra l’altro per Robert Aldrich in “L’imperatore del nord” e per Sam Peckinpah in “Il mucchio selvaggio”. Dagli anni Ottanta è apparso in numerosissime serie tv, fra cui E.R., Settimo cielo, La signora in giallo, Love boat. L’attore si era sposato ben 5 volte: l’ultima con l’imprenditrice norvegese Tova Traesnaes.

Fla

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo