MUSICA: CLAUDIA MORI, RAI HA DETTO NO A CELENTANO CAUSA CRISI

(AGI) – Milano, 10 lug. – E’ venuto spontaneo al Clan Celentano bussare alle porte della Rai per le riprese televisive del doppio live in programma all’Arena di Verona. Il Molleggiato voleva lo spettacolo arrivasse a piu’ gente possibile, si e’ pensato alla tv e la tv e’ prima di tutto la Rai che, ha fatto notare Claudia Mori, “non ha i diritti, ma ha tutto il materiale di Adriano”. La Rai, pero’, ha declinato l’invito nonostante i costi fossero limitati alle riprese. Motivo? “Giancarlo Leone – ha detto la Mori – ha detto che c’era la crisi”. In occasione della presentazione della politica tariffaria dei biglietti per lo show, Claudia Mori e Gianmarco Mazzi hanno raccontato quanto successo con la televisione pubblica, non nascondendo stupore per la rinuncia a coprire l’evento: “ho chiamato io – ha detto la Mori -, spiegando che dovevano coprire soltanto il trasporto e le telecamere. Mi e’ stato risposto che andava fatta una valutazione interna e dopo una settimana Leone mi richiama per dirmi che c’e’ la crisi e non c’e’ possibilita’”. Altra storia con Mediaset che, invece, ha preso l’iniziativa cercando Mazzi e la Mori, e con la quale poi la trattativa si e’ rivelata “veloce ed equilibrata”. “Loro sono stati bravi – ha detto Mazzi – si sono resi disponibili, anche in modo molto elegante”. Nessuna interferenza del Biscione nei contenuti: “Adriano chiaramente parlera’ – ha spiegato la Mori – e da Mediaset non e’ stato imposto nessun vincolo. Chiaramente sono loro che riprenderanno un nostro spettacolo”. (AGI) Mi5

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi