Elettronica/ Microsoft acquista Ppi, progetta nuovi hardware

Azienda specializzata in grandi display touch

Roma, 12 lug. (TMNews) – L’accordo di acquisizione tra Microsoft e Perceptive Pixel Inc., azienda che produce schermi sensibili al tocco e interattivi di grandi dimensioni, fino a 82 pollici, mette a disposizione del gigante di Redmond numerosi brevetti importanti nel settore. Secondo l’amministratore delegato di Microsoft, Steve Ballmer, queste tecnologie in futuro scenderanno rapidamente di prezzo e saranno applicabili in prodotti di largo consumo. Ballmer ha rivelato di avere nel proprio ufficio uno schermo della Ppi con Windows 8, e che l’esperienza d’uso è incredibile. Ovviamente Microsoft non progetta di utilizzare direttamente per i propri prodotti gli schermi Ppi, che costano diverse decine di migliaia di dollari. E’ probabile tuttavia che Microsoft abbia progetti a lungo termine nel campo dell’hardware, ben oltre il suo nuovo tablet Surface. Perceptive Pixel è stata fondata nel 2006 dal matematico Jefferson Han. Fra i suoi prodotti, il Magic Wall, lo schermo interattivo che la Cnn ha utilizzato durante le ultime elezioni presidenziali Usa. Tra i finanziatori c’è anche la Cia, i servizi segreti statunitensi, che sovvenziona le aziende i cui prodotti possono risultare utili in campo militare e d’intelligence.

Fus

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)