- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

TV: POSTA E MUSICA, DE AGOSTINI ARRUOLA LAURA ESQUIVEL SU SUPER!

(AGI) – Milano, 12 lug. – Due nuovi programmi, un’unica scoppiettante protagonista: appena 18 anni, una verve da invidia e un successo planetario alle spalle. Laura Esquivel, meglio nota per la serie ‘Il mondo di Patty’, sbarca da questa estate su ‘Super!’, uno dei canali De Agostini di intrattenimento, dedicato a bambini e ragazzi. La cantante argentina partira’ da luglio con ‘La Posta di Laura’ (dal 16 alle 19.35) in cui rispondera’ alle lettere (ovvero alle mail) dei ragazzi dispensando consigli; da settembre, invece, la si trovera’ al canale 625 di Sky e sul 47 del digitale terrestre con ‘Giro Giro Tour’, programma a meta’ strada tra viaggio musicale e one-girl-show. “Per noi – ha spiegato il direttore canali tv De Agostini Editore, Massimo Bruno – e’ estremamente importante avere qualcuno in grado di parlare in modo cosi’ vicino ai ragazzi. E’ una fortuna avere Laura perche’ in questo momento e’ difficile trovare un’artista come lei: ci ha permesso di realizzare un progetto complesso e completo”. La Esquivel, infatti, nella somma dei due programmi, si pone in tono confidenziale di fronte alle telecamere, balla, canta, conduce e, suggerisce lei, parla anche in italiano. Un talento a tutto tondo che forse, in Italia, non si vedeva davvero dai vecchi varieta’. Con Giro Giro Tour – che prende il nome da Giro Giro, una sua canzone originale che sara’ anche la sigla del programma -, la Esquivel portera’ la sua allegria nelle piazze della Romagna; in ogni puntata il pubblico assistera’ ad una gara principalmente di ballo e canto dove non mancheranno le ‘incursioni’ della ‘conduttrice tuttofare’. Accanto a lei ci sara’ Leon Cino, ballerino professionista, vincitore della terza edizione di Amici. “E’ un programma divertente – ha raccontato Laura Esquivel -, le persone sentono la musica e arrivano. Ogni puntata ha un tema, i ragazzi dovranno travestirsi, ci saranno le canzoni italiane che conosco bene. E – ha concluso – io faccio di tutto”.
(AGI)