Tv/ascolti: Rai, ”Superquark” stravince prima serata

(ASCA) – Roma, 13 lug – Ottimi ascolti ieri, giovedi’ 12 luglio, in prima serata su Rai1 per l’appuntamento con la nuova serie di Superquark. La trasmissione di Piero Angela con 3 milioni 329 mila spettatori e uno share del 18.79 ha stravinto la prima serata. Rai1 si conferma leader nel prime time con il 18.53, in seconda serata con 13.22 e nelle 24 ore con il 14.83. Su Rai2 sono stati proposti due episodi della serie ”Private Practice” che hanno ottenuto rispettivamente 1 milione 254 mila spettatori (6.55) e 1 milione 339 mila (7.07). La programmazione di Rai3 prevedeva due episodi del telefilm ”Sulle tracce del crimine” che sono stati visti, il primo da 1 milione 199 mila spettatori e il 6.24 di share e il secondo da 1 milione 223 mila pari al 6.81. E contiunua il grande successo della trasmissione di Rai1 ”Reazione a Catena” che da 2 milioni 436 mila spettatori e il 22.88 di share ottenuti nella prima parte ha raggiunto 3 milioni 235 mila e il 23.42 nella seconda vincendo cosi’ nel preserale. Da segnalare nel pomeriggio di Rai3 la tappa del ”Tour de France” che e’ stata seguita da 1 milione 3 mila spettatori con il 10.78 di share. Le reti Rai hanno conquistato complessivamente il prime time con 7 milioni 830 mila spettatori (41.95), la seconda serata con 2 milioni 921 (32.69) e l’intera giornata con 3 miloni 105 mila (38.78).
red/sam/

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi