Cinema/ Addio al premio Oscar Celeste Holm

La star di “Eva contro Eva” si è spenta a 95 anni

Milano, 16 lug. (TMNews) – Il mondo del cinema piange Celeste Holm. L’attrice statunitense, premio Oscar nel 1948 come migliore attrice non protagonista in “Barriera Invisibile”, si è spenta nel suo appartamento newyorkese all’età  di 95 anni in seguito ad un attacco cardiaco. La notizia della scomparsa è stata data dal marito Frank Basile, cantante molto più giovane di lei sposato nel 2004. Basile ha rivelato che Celeste nell’ultimo periodo è stata a lungo ricoverata in ospedale, e ha poi espressamente chiesto di tornare a casa per passare gli ultimi giorni della sua vita tra amici e parenti.

Carriera fulminante quella della Holm. Il debutto come attrice è datato 1943, nel musical “Oklahoma!”, a Broadway. Appena 4 anni dopo, in una delle prime apparizioni sul grande schermo, la bionda attrice americana si aggiudica Oscar e Golden Globe grazie all’interpretazione della giornalista di moda, amica di Gregory Peck, di “Barriera invisibile”, diretto Elia Kazan. Nel 1949 la seconda nomination alla statuetta hollywoodiana grazie al film “Le due suore”, di Henry Koster. Nel ’50 la consacrazione con il capolavoro “Eva contro Eva”, firmato Joseph L. Mankiewicz, dove la Holm veste i panni di Karen Richards, la fedele amica della diva Margo Channing (Bette Davis).

Spt

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo