CINEMA: GIFFONI, DA OGGI L’OMAGGIO A TRUFFAUT

ROMA (ITALPRESS) – Al via oggi a Giffoni l’omaggio a Francois Truffaut. Un tributo particolare, a 80 anni dalla nascita del regista della Nouvelle Vague: fu infatti proprio Truffaut, nel 1982, 30 anni fa, a definire il GFF “tra tutti i Festival il piu’ necessario” dando un’identita’ precisa e un’autorevolezza internazionale al Festival diretto da Claudio Gubitosi.
Truffaut, che mise al centro della sua cinematografia l’infanzia e l’adolescenza, intui’ le potenzialita’ enormi che Giffoni aveva e che avrebbe avuto in futuro. Quella frase di Truffaut sul Festival necessario e’ rimasta un simbolo per il GFF che da allora e’ cresciuto in modo all’epoca inimmaginabile fino a diventare l’evento internazionale che e’ oggi con star che arrivano da tutto il mondo, 3.300 giovani giurati, oltre 170 film ricchi si spunti, contenuti e talento. Per celebrare il suo regista simbolo, da oggi Giffoni prevede da oggi quattro serate dedicate all’artista: la proiezione del documentario “Le spectacle inte’rieur” di Vittorio Giacci e quella dei film “Il ragazzo selvaggio”, “I 400 colpi” e “Gli anni in tasca”.
(ITALPRESS).
ads/com

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo