YOUTUBE: E’ TRA LE PIU’ GRANDI PIATTAFORME NEWS DEL MONDO

PEW RESEARCH, NEL 2011 ARGOMENTO PIU’ CERCATO TSUNAMI GIAPPONE

(ANSA) – ROMA, 17 LUG – YouTube è diventata una delle più grandi piattaforme d’informazione nel mondo: l’argomento più ricercato dagli utenti nel 2011 è stata l’attualità , in particolare il terremoto e lo tsunami in Giappone. Lo rivela uno studio del Pew Research Center che ribadisce che la piattaforma di Google nata nel 2005 “é un luogo dove i consumatori possono impostare le proprie informazioni dal menu e guardare ogni volta che vogliono”. Una sorta di tv on demand. Per questo, prosegue il rapporto, lo sviluppo di YouTube rappresenta “una sfida”. “Le testate giornalistiche possono usare la piattaforma per aumentare i loro pubblico, trovare video amatoriali, posizionare il proprio brand e generare reddito”, si legge ancora. Nel caso dello tsunami e del terremoto in Giappone, i video relativi sono stati al primo posto dei più visti per tre settimane di seguito, totalizzando 96 milioni di visualizzazioni. Secondo il Pew Research Center, circa il 39% dei video di YouTube sono caricati dagli utenti di Internet, il 51% porta il logo di un media, il 5% arriva da aziende e gruppi politici. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)