EDITORIA: COPYRIGHT, PER RASSEGNE STAMPA NASCE PROMOPRESS

(ANSA) – ROMA, 20 LUG – E’ nato ufficialmente il Repertorio Promopress, l’iniziativa degli editori italiani per la gestione dei diritti d’autore nelle rassegne stampa. Il Repertorio – spiega una nota – “raggruppa i principali giornali italiani, quotidiani e periodici, e si propone come obiettivo l’individuazione di soluzioni semplici ed efficaci per la tutela del prodotto editoriale che non pregiudichino, nel contempo, il relativo mercato”. Le forme di riutilizzo e di diffusione dei contenuti editoriali – ricorda il comunicato – sono oggi prevalentemente realizzate in assenza di uno specifico accordo con gli editori e nonostante la maggior parte delle aziende editoriali vieti espressamente la riproduzione delle proprie opere, anche a tutela della professionalità  dei giornalisti. Nella ricerca di forme di cooperazione tra i titolari dei diritti sui contenuti editoriali e i fornitori di servizi che riproducono e diffondono i contenuti protetti da tali diritti, gli editori aderenti al Repertorio Promopress e alcune società  che forniscono rassegne stampa (Mimesi, Dailyou, Kikloi Pressline) hanno stipulato un accordo che definisce i termini e le condizioni per le licenze d’uso dei contenuti editoriali. Dal 1 luglio 2012 – si legge ancora nella nota – è dunque disponibile anche in Italia un modello di licenza per la riproduzione e l’utilizzazione degli articoli di giornale, analogo ai sistemi da tempo operanti a livello europeo ed internazionale. Il Repertorio è già  operativo: per consultare la lista delle testate i cui articoli sono da oggi riproducibili solo nei termini stabiliti dal modello di licenza, è possibile collegarsi all’indirizzo http://repertoriopromopress.fieg.it. L’adesione al Repertorio Promopress è consentita ad ogni soggetto interessato, sia tra gli editori sia tra le società  che forniscono rassegne stampa, indipendentemente dall’appartenenza ad una associazione di rappresentanza. Gli editori aderenti al Repertorio Promopress realizzeranno, nelle prossime settimane, una campagna di comunicazione e di sensibilizzazione sul tema, invitando gli interessati ad attivare tutte le cautele necessarie al fine di accertarsi che le aziende e agenzie fornitrici di rassegne stampa con cui si intrattengono rapporti commerciali detengano effettivamente la piena titolarità  dei diritti di riproduzione e di utilizzazione economica dei prodotti editoriali richiesti. Inoltre, i soggetti che pubblicano sui propri siti Internet articoli di giornali inclusi nel Repertorio Promopress – avvertono gli editori – saranno invitati ad interrompere, se non espressamente autorizzati, la suddetta pubblicazione, e ad avviare un confronto per l’individuazione di un modello specifico di licenza d’uso dei prodotti editoriali che non penalizzi le specifiche esigenze informative interne di ciascun soggetto interessato. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo