Cinema: Cineteca Nazionale acquisisce archivio Grimaldi

ROMA (ITALPRESS) – Alberto Grimaldi, straordinario produttore a cui si deve la nascita di un autore come Sergio Leone e la realizzazione di molti capolavori di Bertolucci, Fellini, Ferreri, Monicelli, Pasolini, Rosi degli anni ’60 e ’70, affida alla Cineteca Nazionale l’archivio della sua creatura, la PEA. Nata con l’obiettivo di realizzare, con l’apporto di capitali spagnoli, tedeschi e francesi, delle Produzioni Europee Associate, ovvero un cinema di profilo internazionale quale in Italia non era ancora stato concepito, la PEA si fondava sulla profonda conoscenza da parte di Grimaldi, avvocato, delle leggi e dei meccanismi che regolavano le coproduzioni. Partito da film di genere, soprattutto western realizzati in Spagna, Grimaldi arriva a investire i capitali guadagnati in grandi capolavori, con operazioni spesso rischiose e dovendo combattere asprissime battaglie contro la censura, si pensi solo a Salo’, o le 120 giornate di Sodoma.
L’archivio della Cineteca Nazionale dunque si arricchisce di un importante patrimonio, compresi i negativi originali di film quali Per qualche dollaro in piu’, Per un pugno di dollari, Il buono il brutto, il cattivo, Tre passi nel delirio, Fellini-Satyricon, Il Casanova di Federico Fellini, Il Decamerone, I racconti di Canterbury, Ultimo tango a Parigi, Novecento.
(ITALPRESS).
mgg/com

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo