EBOOK: CAUSA CARTELLO PREZZI, INTERVISTE JOBS NEL MIRINO

(ANSA) – NEW YORK, 22 LUG – Le interviste rilasciate da Steve Jobs per l’autobiografia scritta da Walter Isaacson diventano oggetto legale e ne viene richiesta la totale diffusione nell’ambito della causa avanzata contro Apple e altre società  (Simon & Schuster, Hachette Book Group, HarperCollins, Macmillan e Penguin) per il cartello dei prezzi degli ebook. Lo riporta l’agenzia Bloomberg citando una lettera depositata in tribunale dai legali di Isaacson. “Isaacson ha effettuato numerose interviste a Jobs mentre il numero uno di Apple era coinvolto nell’entrata di Apple sul mercato degli e-book. Jobs ha discusso la strategia e-book di Apple e le trattative con Isaacson” afferma Steve Brerman, uno dei legali coinvolti nella causa contro Apple e le altre società . Nell’aprile scorso il Dipartimento di Giustizia americano ha accusato Apple e cinque case editrici di aver fatto cartello sui prezzi degli ebook con danni per “decine di milioni di dollari” ai consumatori. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo