GIORNALISMO: AL VIA NUOVO BIENNIO PER IFG URBINO

LE DOMANDE ENTRO IL 14 SETTEMBRE. 32 I POSTI DISPONIBILI

(ANSA) – ROMA, 24 LUG – La Scuola di giornalismo di Urbino comincia un nuovo biennio. E’ stato pubblicato il nuovo bando, approvato dal Consiglio nazionale dell’Ordine, per l’ammissione di 32 allievi praticanti. Per partecipare bisogna essere laureati e non superare i 29 anni d’età . Le domande devono arrivare alla Segreteria dell’Istituto per la formazione al giornalismo, in via della Stazione 62 – 61029 Urbino, entro le ore 12 di venerdì 14 settembre (non fa fede la data del timbro postale). Possono presentare domanda anche i laureandi che conseguiranno il titolo prima del 25 ottobre. Per presentare domanda dovranno allegare il certificato comprovante gli esami sostenuti e solo successivamente il certificato di laurea. La Scuola di Urbino è nata nel 1990 voluta dall’Università  di Urbino, dall’Ordine dei giornalisti delle Marche dalla Regione Marche. In 22 anni l’Ifg ha preparato oltre 300 giornalisti professionisti che oggi lavorano in tutte le principali testate italiane e all’estero. Saranno assegnate in base al merito 10 borse di studio del valore di 3.500 euro ciascuna. Per informazioni visitare il sito Internet http://ifg.uniurb.it oppure telefonare al numero 0722 350581.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo