RAI: CANI RANDAGI DI ROBERTO PATERLINI VINCE PREMIO LETTERARIO LA GIARA

ROMA (ITALPRESS) – Il romanzo Cani randagi del trentunenne bresciano Roberto Paterlini si e’ aggiudicato la prima edizione del Premio letterario La Giara, concorso per i nuovi talenti della narrativa italiana organizzato dalla RAI. La Giara d’argento e’ andata al romanzo La memoria degli alberi della piemontese Alice Corsi. Quella di bronzo alla trentaquattrenne Manuela Lunati di Porto San Giorgio, docente di lingua e letteratura italiana in Brasile. “E’ un piacere poter dare questo premio – ha dichiarato Dacia Maraini a nome dei nove componenti della giuria nazionale – perche’, unico in Italia, il concorso unisce la valenza letteraria a un forte radicamento sul territorio. E i tre vincitori e tutti i finalisti si sono confrontati con temi di attualita’, anche di forte impegno sociale, trattandoli con piacevole scrittura”. La proclamazione del vincitore e’ avvenuta ieri sera ad Agrigento nella cornice della Valle dei Templi nel corso di una trasmissione di RAI2 condotta da Michele Cucuzza nella quale sono intervenuti Barbara De Rossi, che ha letto pagine scelte tratte dai romanzi vincitori, Pino Caruso, che ha sintetizzato l’opera di Pirandello La Giara da cui il Premio prende il nome, e Lando Buzzanca in collegamento dalla casa di Pirandello. “Mi ha spinto ha partecipare la grande passione per la scrittura -ha dichiarato Roberto Paterlini ritirando la Giara d’oro, opera dell’orafo Gerardo Sacco. Non mi aspettavo proprio di vincere quando ho inviato a Milano il mio romanzo” – ha spiegato sul palco a Cucuzza. Per il suo romanzo ora anche la pubblicazione da parte di RAI Eri. “I ventuno finalisti, uno per regione, sono per me tutti vincitori – ha dichiarato Andrea Camilleri intervenendo in collegamento da Roma nella trasmissione ideata e diretta da Michele Guardi’ – e rappresentano la risposta al bisogno di scrivere e di leggere che RAI ha ben interpretato lanciando questo Premio”. Ai giovani scrittori Camilleri ha dato anche il segreto del suo successo. “Credere in se’ – ha detto – insieme al lavoro di ogni giorno e’ la risposta giusta”.
Mille e cento – ha annunciato Michele Cucuzza – sono stati i romanzi inviati alle sedi regionali della RAI per partecipare alla prima edizione del Premio. (ITALPRESS).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi