Rai/ Codacons: Bene Gubitosi ma vogliamo sapere il suo compenso

L’azienda applichi la spending review anche ai suoi dirigenti”

Roma, 26 lug. (TMNews) – Il Codacons apprezza il gesto del nuovo dg Rai Luigi Gubitosi, che ha chiesto per il suo incarico un contratto a tempo determinato, ma ritiene che dal punto di vista formale tale tipologia di contratto per un dg della rete di Stato sia un atto dovuto: “Infatti – spiega l`associazione in una nota – in base allo Statuto della stessa Rai ‘il mandato del Direttore Generale ha la stessa durata di quello del consiglio di amministrazione'”.  “Ciò che ora ci preme sapere – afferma il presidente del Codacons Carlo Rienzi – è quale sarà  il compenso percepito da Gubitosi per il suo incarico. La Rai deve rendere pubblici i dati sulla retribuzione effettiva del Dg, specificando sia la parte fissa, sia le indennità  che Gubitosi percepirà  ogni anno. In un momento di tagli in tutti i settori e di grandi sacrifici per gli italiani – conclude Rienzi – una azienda pubblica come la Rai deve dare il buon esempio, applicando la spending review anche agli stipendi dei suoi dirigenti”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi