EDITORIA: TIRA SPORT CON IL CALCIO, MA ITALIA IN CODA A UE

INDAGINE AIE, PALLONE PIGLIATUTTO. A TOTTI DEDICATI 12 TITOLI

(di Claudia Fascia) (ANSA) – ROMA, 26 LUG – Calcio pigliatutto. Non solo tra gli sport praticati e seguiti, ma anche tra quelli ‘letti’. Più di un titolo su 5, nell’editoria che propone libri relativi allo sport, è dedicato al mondo del pallone (il 22%). Capocannoniere di questa speciale classifica è Francesco Totti (al quale sono stati dedicati 12 titoli) seguito da Zlatan Ibrahimovic (7) e Alex Del Piero (6), ma a vincere ‘lo scudetto’ sono Juventus (8 giocatori che possono vantare un titolo), Inter (6 giocatori) e Milan (5 giocatori). Dietro al calcio si piazzano la montagna (13%), il ciclismo (7%), le arti marziali (4%). I dati emergono dall’indagine ‘L’editoria nel pallone. Il mercato dell’editoria sportiva nell’anno degli europei e delle Olimpiadi 2012’, a cura dell’Ufficio studi dell’Associazione Italiana Editori (Aie). L’Italia, che nello sport ha sempre detto la sua piazzandosi nella top 10 del ranking sportivo mondiale, ha visto crescere notevolmente questo settore: tra il 2000 e il 2010 gli editori che hanno proposto titoli sportivi sono aumentati del 107%, mentre i libri hanno beneficiato di un balzo del 23,7%. Nel 2011 sono state 1271 le prime edizioni, 343 le ristampe. Inoltre l’editoria sportiva si colloca negli ultimi anni tra l’1,7% e il 2% dei canali trade: rappresenta il 2,98% dei titoli pubblicati e l’1,90% delle copie immesse sul mercato nel 2011. Eppure, nonostante questi numeri che farebbero ben sperare, il confronto con gli altri Paesi è deludente: siamo praticamente fanalino di coda in Europa. I titoli italiani disponibili nelle principali librerie online sono 21.500: 1/16 rispetto a quelli dell’Inghilterra, un settimo della Francia e un quinto circa della Germania. Sono anche meno di quelli della Spagna (con 32.231 titoli). Del resto, i lettori in Italia sono pochi (poco meno di 26 milioni coloro che leggono almeno un libro all’anno), ma sono ancora meno coloro che praticano sport: 19,3 milioni. “L’editoria sportiva – spiega il responsabile dell’Ufficio studi Aie Giovanni Peresson, che con Elisa Molinari ha curato l’indagine – soffre in Italia delle difficoltà  del settore della manualistica. Rappresenta una nicchia in crescita, ma più attorno a due fenomeni: le biografie dei campioni, e i libri di inchiesta sul malaffare sportivo o il doping sportivo. Non è poi un caso che i best seller nascano soprattutto in coincidenza di importanti eventi mediatici come il campionato di calcio e di biografie dei calciatori che hanno vinto lo scudetto.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo