RAI: RINVIATO RICORSO TAR CONTRO NOMINA TARANTOLA E GUBITOSI

SARA’ DECISO NEL MERITO; NON ESCLUSA UDIENZA ENTRO FINE ANNO

(ANSA) – ROMA, 31 LUG – Sarà  deciso direttamente nel merito il ricorso amministrativo con il quale il Codacons chiede l’annullamento delle note con le quali il Presidente del Consiglio Mario Monti ha comunicato al Consiglio dei ministri l’intenzione di indicare Anna Maria Tarantola quale Presidente della Rai e Luigi Gubitosi quale Direttore generale. E’ l’esito dell’udienza di oggi davanti alla I sezione del Tar del Lazio; non è escluso che il ricorso possa essere discusso entro la fine dell’anno. Le note contestate, secondo l’associazione di consumatori, “oltre ad essere illegittimi poiché la scelta del direttore generale Rai non rientra certo tra i poteri del Governo ma del Cda”, hanno avuto anche come conseguenza “voci, indicazioni e rumors che hanno portato gli investitori pubblicitari a non investire nell’acquisto di spazi pubblicitari sulla Rai, televisione pubblica ritenuta delegittimata nel suo ruolo e nel suo potere contrattuale”. Per il Codacons, le nomine di Tarantola e Gubitosi “dovevano essere il frutto di una procedura caratterizzata da trasparenza e rispetto della normativa, da un’analitica, dettagliata, motivata e ben istruita fase di valutazione e comparazione dei curricula”, mentre il presidente Monti “ha indicato determinate candidature, specie quella del Direttore Generale, in una maniera tale da provocare un legittimo dubbio circa la politicizzazione della scelta finale”. Non solo; sarebbe stata violata “la libertà  di autodeterminazione propria del Cda, facendo ritenere, anche agli investitori pubblicitari, che l’attuale compagine amministrativa sarà  una sorta di longa mano del Premier e delle Banche”.(ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi