Cinema/ Muore Michael Clarke Duncan, il gigante del Miglio Verde

Il cordoglio di Tom Hanks e del regista Darabont

Roma, 4 set. (TMNews) – E’ morto a 54 anni Michael Clarke Duncan, l’attore co-protagonista del Miglio Verde, il film tratto dal romanzo di Stepehn King sul braccio della morte. Duncan aveva avuto due mesi fa un grave attacco cardiaco ed era ricoverato in ospedale dal 13 luglio. L’annuncio della morte “improvvisa” dell’attore è stato dato dalla fidanzata Omarosa Manigault-Stallworth mentre l’altro protagonista del film, Tom Hanks, ha dichiarato: “sono terribilmente rattristato per la morte di Big Mike”.

“Devastato” dalla notizia si è detto anche il registra de film, Frank Darabont: “era una delle persone migliori che ho mai avuto il privilegio di incontrare. Michael era la più gentile delle persone, un esempio di onestà , integrità , umanità . La tristezza che provo è inesprimibile”.

Prima di interpretare nel 1990 il Miglio Verde ed essere candidato all’Oscar, Duncan aveva lavorato nel cinema come caratterista e aveva interpretato soltanto ruoli minori.

vgp

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo