SAMSUNG: PERSI DUE PROTOTIPI TV OLED SPEDITI PER IFA BERLINO

INDAGINI IN GERMANIA-COREA SUD, TIMORI SU SPIONAGGIO INDUSTRIALE

(ANSA) – SEUL, 4 SET – Due prototipi di televisori di grandi dimensioni a tecnologia Oled del colosso Samsung Electronics sono stati ‘persi’ durante la spedizione all’Ifa, la fiera dell’ elettronica di largo consumo in Berlino. La scomparsa dei preziosi pezzi dovrebbe essere avvenuta tra il 21 e il 28 agosto, ha ipotizzato la società  e, in assenza di conferme ufficiali, c’é il timore, secondo indiscrezioni di stampa, che si possa trattare di spionaggio industriale nel ricco e promettente settore delle tv a schermo piatto di nuova generazione, note come ‘biologico elettroluminescente’, che assicurano un alto contrasto dei colori e una buona risoluzione, consumando meno potenza rispetto a plasma o Lcd. “Su richiesta di Samsung, le autorità  tedesche e sudcoreane stanno conducendo un’inchiesta”, ha detto la compagnia in una nota, visto che non è chiaro dove siano stati persi. Gli schermi Oled sono considerati i successori naturali di quelli a cristalli liquidi (Lcd): sono usati in smartphone come Samsung Galaxy Note grazie a display più leggeri, più sottili e più resistenti rispetto ad altre soluzioni. Tuttavia, sulle applicazioni di grandi dimensioni, come i televisori, gli Oled sono ancora troppo costosi per consentire la vendita retail su larga scala. In base a indiscrezioni di settore, infatti, i modelli da 55 pollici di Samsung e delle rivale sudcoreana Lg costerebbero 10.000 dollari, dieci volte il prezzo di una pari tv a cristalli liquidi: le due compagnie, che puntano alla vendita dei nuovi modelli entro il 2012, sono in anticipo sui principali concorrenti nipponici. Sony e Panasonic, a causa degli ingenti investimenti richiesti, si sono alleate a giugno per sostenere in modo congiunto lo sviluppo degli schermi di nuova generazione. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)