RAI: FNSI, PRIME MOSSE VERTICI POCO CONVINCENTI

(ANSA) – ROMA, 4 SET – “Le indiscrezioni sulle prime mosse del nuovo direttore della Rai sono sicuramente parziali. Considerata la caratura e il valore del duo Tarantola-Gubitosi, non è credibile, infatti, che il recupero a ruoli attivi e di primo piano riguardi solo l’ex direttore generale della Rai Lorenza Lei”. Lo sostiene la Federazione Nazionale della Stampa in una nota. “Se questa è la linea di novità  – prosegue la nota -, non potrà  non esserci, al cda di domani, la proposta di immediato recupero alle loro funzioni e ad una condizione di dignità  nel lavoro e del rispetto dei valori professionali di tutte quelle colleghe e colleghi rimossi durante la gestione Masi e tenuti sotto schiaffo sotto la direzione della signora Lei. Ahinoi, purtroppo, pare oramai che questo ragionamento non sia all’ordine del giorno. E allora cambiamento e discontinuità , che si misurano sui fatti e anche sulle biografie, dovranno aspettare ancora. Molto di più di una delusione, rischia di essere un primo passo falso”. “La scelta della signora Lei – verso la quale c’é la preoccupazione, posto che riceve lauto stipendio, di trovarle giusta collocazione – al vertice della Sipra nasce sotto triti e ritriti processi di scambio ancien regime – si legge ancora -. Non è un bel segno cominciare un nuovo corso così, lasciando intendere, magari, che i problemi, se ci saranno, comunque saranno risolti al vertice dal direttore generale e dal presidente, titolari di super deleghe”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi