Rai: Libersind, dopo pausa estiva priorita’ al rinnovo del contratto

(ASCA) – Roma, 5 set – Con l’inizio del corrente mese di settembre, anche in RAI la pausa estiva puo’ considerarsi archiviata. Tra le priorita’ che il nuovo vertice aziendale deve affrontare, si legge in un comunicato della segreteria nazionale di Libersind Confsal, il rinnovo del contratto collettivo di lavoro per quadri impiegati ed operai non deve passare in secondo piano. ”Nell’incontro svoltosi il 6 agosto scorso, il Presidente Tarantola e il Dg Gubitosi hanno rappresentato alla Segreteria Generale e Nazionale del Libersind Conf.sal, la volonta’ di accelerare l’adeguamento tecnologico dell’azienda, specie nel settore news e l’interesse, anche di parte aziendale, nel riprendere e definire rapidamente, subito dopo la pausa estiva, la vicenda del CCNL. Conseguentemente, il Libersind Conf.sal attende nei prossimi giorni una convocazione da parte aziendale per la ripresa del confronto sul contratto nazionale fermo, tenuto conto che, per quanto ci riguarda, l’ipotesi di accordo lungamente negoziata con la Direzione del Personale RAI nei vari incontri fino al 1 marzo scorso resta il riferimento imprescindibile dal quale ripartire con la trattativa. Il Libersind Conf.sal – conclude il comunicato – auspica che al prossimo incontro con la RAI, tutte e sei le sigle sindacali possano giungere al tavolo senza pregiudiziali e senza posizioni demagogiche anacronistiche, che allontanerebbero ancora una volta, la possibilita’ di dare un dignitoso incremento retributivo ai tanti lavoratori della RAI, oramai stremati dall’attesa di un rinnovo contrattuale che non arriva e impoveriti dall’incremento del costo della vita e dalla pressione fiscale”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi