Cinema: I Mostri della Pixar raddoppieranno

(ASCA) – Roma, 6 set – Il film Disney Pixar ”Monsters & Co.” uno dei piu’ amati e fantasiosi di sempre, tornera’ sul grande schermo per il divertimento di una nuova generazione di pubblico e per tutti gli appassionati il 28 marzo 2013, questa volta in 3D. Convinti che siano tossici, i mostri hanno severamente vietato ai bambini l’accesso a Mostropoli. Ma quando una bambina di nome Boo segue Sulley fin nel suo mondo, la carriera dell’adorabile mostro viene messa in pericolo e la sua vita diventa un caos totale. Cosi’, gli amici Mike e Sulley escogitano un piano per rimediare all’errore e riportare Boo a casa sua. Ma quando il trio si imbatte in una serie di inaspettate complicazioni, si trovano davanti a un mistero nascosto, che va ben oltre la loro piu’ fervida immaginazione. ”Monsters & Co.” incasso’ nel 2001, 525 milioni di dollari e negli Usa con 255 milioni di dollari e’ ad oggi il quinto incasso di sempre della Pixar dopo ”Toy Story 3”, ”Finding Nemo”,”Up” e ”The Incredibles”. A Luglio uscira’ una nuova avventura ”Monsters University” con gli stessi personaggi e altri mostruosamente divertenti.
cm/red /red

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo