Festivaletteratura/ La generazione precaria raccontata in versi

A Mantova Francesco Targhetta e il suo romanzo in versi

Mantova, 6 set. (TMNews) – Una generazione immobile raccontata con un inconsueto romanzo in versi. “Perciò veniamo bene nelle fotografie” di Francesco Targhetta – edito da Isbn – è un piccolo caso letterario. Lo scrittore, dal Festivaletteratura di Mantova, spiega così la propria scelta stilistica. “La forma del romanzo in versi – ci ha detto – secondo me è ideale per rappresentare questa staticità . Una volta si scrivevano i poemi epici, ora il romanzo in versi con dei protagonisti che sono evidentemente non degli eroi, ma degli antieroi a cui appunto non succede nulla”.

La cronaca di Targhetta è impietosa, e anche sul futuro le nubi continuano ad apparirgli molto scure. “Io la vedo molto dura – ha aggiunto lo scrittore, classe 1980 – a proposito sono piuttosto pessimista, anche perché vedo che gli unici movimenti che riusciamo a fare sono spesso dei movimenti gli uni contro gli altri”. Oltre che scrittore, Targhetta è anche studioso e critico, e, a fronte di una scena poetica che definisce molto ricca, il panorama della narrativa italiana gli appare ancora molto frenato. “O nasce un altro Gadda – ha concluso – e al momento non lo vedo, oppure ci mettiamo a scrivere dei romanzi che uniscano al contenuto una maggiore leggibilità “. Con la segreta speranza che a breve si possano scattare anche fotografie in movimento, per dimenticare la palude dell’immobilismo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi