Tv: Di Pietro a Passera, urge migliorare digitale terrestre

Condividi

ROMA (MF-DJ)–“Il digitale terrestre continua a creare molti problemi ai cittadini italiani. Per questo, bisogna garantire, al piu’ presto, un corretto e stabile funzionamento delle trasmissioni televisive su tutto il territorio nazionale”. E’ quanto chiede il presidente dell’Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, in un’interrogazione parlamentare al ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera.
“Il passaggio alla tv digitale e’ partito nel 2008 e da allora, in tutte le Regioni, sono state riscontrate numerose disfunzioni come la visione di immagini a scacchi, voci spezzate e schermi oscurati. In particolar modo, i black-out si sono verificati in una decina di regioni, ma i disservizi sono stati rilevati praticamente sull’intero territorio nazionale, grandi citta’ comprese”.
Il 28 agosto scorso, le telefonate al numero verde attivato dal Ministero dello Sviluppo Economico sono arrivate a quota 270mila, di cui 95mila per informazioni generali, 52mila per assistenza sul decoder, 50mila per problemi di ricezione di rete e 72mila per altre segnalazioni”. Tali problemi si sono verificati soprattutto in Molise “regione nella quale i cittadini non possono avere libero accesso ne’ alle televisioni di Stato (per le quali e’ richiesto il canone annuale), ne’ ad altre frequenze televisive”. Pertanto, Di Pietro chiede al ministro Passera: “quale sia la vera ragione del disservizio e quali provvedimenti urgenti intenda intraprendere per assicurare il corretto e stabile funzionamento del digitale terreste in Molise e sull’intero territorio nazionale”.