GIORNALISTI: RIASSUNTO CON ART.18,LICENZIATO CON NUOVA NORMA

(ANSA) – MILANO, 9 SET – Licenziato illegittimamente e riassunto ancor prima della causa per violazione del vecchio art.18 dello Statuto dei lavoratori, è stato nuovamente licenziato sulla base delle nuove disposizione della riforma del lavoro del ministro Elsa Fornero. E’ accaduto a Milano a un giornalista di Tecnomovie, società  che fornisce i contenuti a Sisal Tv, che ha circa 35 dipendenti. E’ forse il primo caso di applicazione del nuovo art.18 nella categoria. Sono state applicate le procedure della legge 28/6/2012, appunto l’art.18 modificato che consente i licenziamenti economici individuali e che in caso di una loro illegittimità  prevede solo un risarcimento monetario. Il lavoratore, Antonio Voceri, 44 anni, sposato e con due figli, assistito dall’Associazione lombarda dei giornalisti (Alg), ha impugnato il provvedimento ritenendolo nullo (in questo caso il dipendente viene reintegrato) perché – come scritto nella procedura di conciliazione obbligatoria davanti alla Direzione territoriale del lavoro – è “una ritorsione relativa al precedente licenziamento illegittimo ed è anche discriminatorio”. “Oltretutto – vi si legge – vi sarebbe anche la possibilità  di un diverso collocamento in azienda”. Dal canto suo Tecnomovie “contesta quanto dichiarato dal lavoratore, dichiarando che tale licenziamento non è discriminatorio, non è ritorsivo e non è illegittimo” e che “soprattutto il lavoratore non è ricollocabile”. L’azienda ha offerto sei mensilità  per evitare la causa. Proposta declinata da Voceri. “Il sindacato dei giornalisti ha da subito messo in guardia sulla pericolosità  del nuovo art.18 – ha commentato il presidente dell’Alg, Giovanni Negri -. Sono convinto che il giudice di fronte alla palese nullità  del licenziamento provvederà  al reintegro”. (ANSA)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo