Pierrel: selezionata come finalista degli Scrip Awards 2012

MILANO (MF-DJ)–Pierrel Research International AG, sub-holding della Divisione Contract Research (CRO) di Pierrel, e’ stata inclusa nella lista ristretta dei candidati agli Scrip Awards 2012, per la sezione “Miglior Sviluppo Tecnologico nella Ricerca Clinica”, promosso da Scrip Intelligence.  Pierrel Research, spiega una nota, ha sviluppato una soluzione di diario elettronico che supera le funzionalita’ standard di analoghi strumenti. Questa applicazione, indicata come iPAL (Patient Application Link), permette l’uso di questionari da parte dei pazienti tramite Apps, che vengono specificatamente programmate su smart phones. Oltre alla raccolta continua e in tempo reale dei dati riportati dai pazienti, o degli eventi avversi, la soluzione iPAL permette di aumentare la compliance del paziente e il suo mantenimento in studio, cio’ che rappresenta la vera sfida per raggiungere l’eccellenza nella qualita’ e nella performance, soprattutto negli studi clinici a lungo termine.  “Siamo fieri di essere stati selezionati tra i sei candidati per gli Scrip Awards 2012, superando molti rinomati competitori”, cosi’ ha dichiarato il Luigi Visani, chief executive officer di Pierrel Research. “Questa nomina evidenzia una volta di piu’ le capacita’ e la grande esperienza di Pierrel Research nella tecnologia applicata alla ricerca clinica che, in sinergia con l’esperienza su scala globale in ambito medico, regolatorio, di operativita’ clinica, e grazie all’approccio di partnership innovative e di risksharing, offre alle Societa’ farmaceutiche e di biotecnologia soluzioni uniche e personalizzate per lo sviluppo clinico dei farmaci e dei dispositivi medici”

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)